Padova, furti a scuola: video incastra la bidella

L’indagine condotta dai carabinieri su frequenti furti avvenuti all’istituto superiore di Padova ha portato all’arresto della collaboratrice scolastica di 51 anni. Come riporta Enrico Ferro sul Mattinola donna era già stata condannata in passato a un anno e 4 mesi, quando era dipendente del Centro di Meccanizzazione delle Poste. Anche se la donna ha sempre sostenuto la sua innocenza, un video l’aveva inchiodata e nel 2015 erano arrivati la condanna e il licenziamento per manomissione di documenti privati.

In seguito ha iniziato a lavorare nella succursale dell’I.T.C. Calvi in via Sanmicheli. Le prime denunce di furti subiti da studenti e professori erano partite da lì, senza però portare all’individuazione del colpevole. Dopo il suo trasferimento nella sede centrale, si erano verificati nuovi episodi. Su consiglio dei carabinieri, la preside dell’istituto ha quindi fatto installare delle telecamere e sono state queste a mostrare chiaramente, lunedì scorso, la donna che prelevava 80 euro dal borsello di un professore in biblioteca. Su Facebook la bidella si è sfogata in alcuni post poi cancellati, parlando di «cattiveria studiata a tavolino».

Tags: ,