Alfa Romeo torna in Formula 1, partnership FCA-Sauber

La conferma è arrivata ieri da Sergio Marchionne: dopo 32 anni di assenza, nel 2018 l’Alfa Romeo torna in Formula 1. Come ricorda Marco Scafati sul Fatto Quotidiano, infatti, l’ultima apparizione del Biscione in F1 risale infatti al Gran Premio d’Australia del 1985, con le monoposto guidate da Eddie Cheever e Riccardo Patrese. L’annuncio è stato dato dalla scuderia Sauber e da FCA, che hanno spiegato come l’accordo preveda una «partnership tecnico-commerciale pluriennale a partire dalla stagione 2018 di Formula 1». Ciò significa che la cooperazione sarà strategica, oltre che tecnologica. Per il momento le Sauber non avranno motori Alfa Romeo, ma continueranno a montare powertrain Ferrari.

Ph. DanSanfy13

La livrea della nuova monoposto (qui sopra un rendering) sarà tuttavia caratterizzata «dagli inconfondibili colori Alfa e dal marchio del brand in qualità di Title Sponsor», come si legge nel comunicato di FCA. Una mossa che farà certamente bene al marchio “Alfa Romeo”, con il nome della squadra che cambierà in “Alfa Romeo Sauber F1 Team”. Per Sergio Marchionne si tratta di un «passo significativo nella ricostruzione del brand Alfa Romeo che, tornando in F1 dopo un’assenza dalle corse di oltre 30 anni, restituisce al campionato uno dei marchi che hanno fatto la storia di questo sport. Tutti gli appassionati di Alfa Romeo potranno di nuovo tifare per un costruttore di automobili che è determinato a scrivere un nuovo capitolo della sua unica e leggendaria storia sportiva».

Tags: