Padova, vaccini obbligatori: sempre più bimbi istruiti a casa

Genitori che tengono i figli a casa da scuola per non sottoporli ai vaccini obbligatori. Succede in Veneto e in particolare a Padova. Come riporta Elvira Scigliano sul Mattino, infatti, il Centro servizi volontariato ha riscontrato la presenza di «10 scuole materne ed elementari parentali nate anche a seguito della normativa sui vaccini. Sono distribuite nell’hinterland padovano, sono difficili da codificare, ma rientrano nella legge per cui i bambini sono istruiti a casa e poi (ogni anno o a fine ciclo scolastico) fanno gli esami per equiparare la preparazione con le scuole pubbliche e private».

Il report sarà presentato la mattina di sabato 2 dicembre nel centro culturale San Gaetano in occasione della “Giornata internazionale del volontario”. Il presidente del Csv Emanuele Alecci, a proposito del legame tra gli antivaccinisti e l’aumento di scuole parentali ha dichiarato: «l’interesse delle famiglie no-vax è forte, al momento non siamo in grado di dire se hanno intenzione di formare delle loro scuole parentali o si appoggiano a realtà già esistenti, che propongono metodi alternativi di scuola».

Tags: ,