Belluno, adescava ragazzini al parco: 30enne arrestato per pedofilia

Un 30enne bellunese è stato arrestato con l’accusa di aver adescato ragazzini incontrati ai giardinetti o in alcuni locali per poi consumare rapporti sessuali clandestini. Alcune delle vittime del libero professionista sarebbero ragazzini di 13 e 14 anni, pertanto ci sarebbe anche l’ipotesi di pedofilia. Come scrive Federica Fant sul Corriere del Veneto, non si conosce il numero esatto degli adolescenti, tutti maschi, finiti nella sua rete. Alcuni genitori, insospettiti per il cambiamento dei figli, hanno allertato i carabinieri del Nucleo investigativo istituito per le fasce deboli.

La procura ha ritenuto rischioso lasciar libero il 30enne per la possibilità che potesse reiterare la sua condotta adescando altri minori. Lunedì il giudice per le indagini preliminari ha firmato l’esecuzione di custodia in carcere. Nel fascicolo di arresto sarebbe presente soltanto una parte offesa ma le indagini proseguono per stabilire l’esatto numero di ragazzi coinvolti. Sul caso gli inquirenti tengono il massimo riserbo.

(Ph. Getty Images)

Tags: ,