Comuni veneti di confine, 240 milioni da Trento e Bolzano

E’ stato firmato ieri a Roma il rinnovo dell’accordo tra Veneto, Lombardia e Province autonome di Trento e Bolzano per il rifinanziamento del Fondo dedicato ai Comuni di confine (l’ex Fondo Odi). Come scrive Marco Bonet a pagina 5 del Corriere del Veneto, si tratta di uno stanziamento di 80 milioni l’anno da parte di ciascuna provincia autonoma per finanziare nei prossimi tre anni i progetti presentati dai 48 Comuni delle province di Belluno, Vicenza, Verona, Brescia e Sondrio che confinano con Trento (42 Comuni) e Bolzano (6 Comuni).

L’intento dell’accordo nato nel 2013, è quello di smorzare gli attriti di confine fra regioni speciali e ordinarie e scongiurare nuove spinte secessioniste sulla scia del caso Sappada (in foto). Tra i progetti finanziati il completamento di collegamenti sciistici e di funivie, lo studio di fattibilità del Treno delle Dolomiti, la banda larga, il sostegno al marketing territoriale e al turismo. Dal 2010 Trento e Bolzano hanno versato 550 milioni per l’attivazione di 400 progetti, due terzi dei quali in Veneto.

Tags: ,