Veneto Banca, esposto soci su gestione post-Consoli

18:46 – L’associazione Soci banche popolari del Veneto ha presentato un esposto alla procura della Repubblica di Treviso dove chiede che «la magistratura faccia chiarezza sulla gestione di Veneto Banca dopo l’uscita del direttore generale Vincenzo Consoli e su cosa abbia fatto la Banca d’Italia per prevenire il proseguimento di condotte esattamente uguali a quelle precedenti, con la concessione di generosi finanziamenti a soggetti in crisi e, pare, senza le dovute adeguate garanzie a copertura».

«I “generosi finanziamenti” – sostengono i ricorrenti – sono continuati ben oltre l’epoca Consoli, uscito da Veneto Banca nel luglio 2015, arrivando fino al maggio 2017, cioè un mese prima del decreto legge n. 99 del 25 giugno 2017 che dichiarò di fatto fallita la banca, ponendola in liquidazione coatta amministrativa. Appare evidente – concludono i promotori – che la responsabilità del disastro abbracci anche tutti i consigli di amministrazione che si sono via via succeduti dopo l’allontanamento di Consoli e fino al crac definitivo». (Fonte: Ansa – 17:32)