Ruzzante (Mdp): «Brenta avvelenato, Zaia nasconde qualcosa»

Il consigliere regionale di Articolo Uno – Mdp, Piero Ruzzante (in foto) interviene con una nota sugli sversamenti in uno scolo comunale di Piazzola sul Brenta (Padova): «nella risposta alla mia interrogazione dello scorso 10 maggio sullo sversamento di materiale plastico proveniente dalla SIR Spa di Piazzola in uno scolo comunale, avvenuto il 5 maggio 2017, la Giunta regionale fa riferimento al sopralluogo effettuato dai tecnici Arpav subito dopo il fatto: in questa occasione, i tecnici si sono limitati a prendere atto delle dichiarazioni fornite dalla ditta, che sosteneva che il versamento fosse stato causato accidentalmente da un automezzo in ingresso alla ditta stessa». Continua Ruzzante: «queste dichiarazioni, tuttavia, secondo quanto segnalato da alcuni residenti, sono state superate da successivi accertamenti del consorzio di bonifica e della stessa Arpav».

«Durante l’estate – aggiunge Renato Marcon, già sindaco di Piazzola sul Brenta – anche in seguito ad altri episodi di sversamento puntualmente segnalati dai residenti, ulteriori accertamenti hanno verificato la presenza di scarichi non autorizzati e, pare, nemmeno mai richiesti né dichiarati. La Giunta regionale ieri rispondendo a Ruzzante ha fatto riferimento soltanto al primo verbale Arpav che, limitandosi al primo sopralluogo, dà una rappresentazione parziale che a posteriori si è rivelata non veritiera».

Le questioni ambientali saranno al centro anche di un’iniziativa che si terrà martedì 5 dicembre prossimo, alle ore 20.45, nella sala consiliare di Piazzola sul Brenta. Interverranno, insieme a Ruzzante e Marcon, Amelio Barco (Articolo UNO – Mdp Alta Padovana), Sara Tommasin (Funzione Pubblica CGIL Padova), Loris Scarpa (Segretario generale FIOM CGIL Padova) e Alessandra Zanon (Possibile Padova).

Tags: ,