«13 bimbi morti per vaccini», ministero denuncia Codacons

Il ministero della Salute ha deciso di procedere per vie legali nei confronti del Codacons. «Le affermazioni del Codacons risultano destituite di ogni fondamento e volutamente dirette a creare panico tra la popolazione» fa sapere il ministero. Lunedì 4 dicembre l’associazione che raccoglie diverse organizzazioni a tutela dei consumatori
aveva presentato presso la procura di Catania un esposto per «omicidio colposo, commercio e somministrazione di medicinali guasti», facendo tra le altre cose riferimento a 13 morti di altrettanti bambini che secondo l’organizzazione erano riconducibili in qualche modo ai vaccini.

Le 13 morti segnalate, ha fatto notare l’Aifa, non sono però avvenute in Italia, bensì in tutto il mondo. Inoltre, secondo l’agenzia italiana del farmaco «nessuna relazione è accertata tra queste segnalazioni e i vaccini».  A questo punto il ministero ha deciso di formalizzare la sua denuncia presso la Procura di Roma. Nella serata di lunedì il Codacons aveva provato ad abbassare i toni: «non abbiamo mai affermato che tali morti siano sicuramente da attribuire alle vaccinazioni. In assenza di prove certe, mai ci sogneremmo di fare simili dichiarazioni. Ci siamo limitati a segnalare alla magistratura i casi di morti sospette degli ultimi mesi». Il ministero ha comunque deciso di prendere provvedimenti.
Fonte: Il Post

 

 

Tags: