Pedemontana, Consorzio Sis: «col bond nuove assunzioni»

Nuove assunzioni di personale per la Pedemontna? «Qualche incremento ci sarà visto che passeremo da una produzione di 30 milioni al mese a 40 milioni al mese». Così, intervistato da Eleonora Vallin su La Tribuna a pagina 13, Matterino Dogliani, capo del Consozio Sis, il concessionario dell’opera, commenta con soddisfazione la chiusura dell’accordo sul finanziamento con due bond da 1,571 miliardi.

«Abbiamo portato a casa due bond puliti e di mercato, che hanno ottenuto ottimi risultati. I soldi sono stati erogati e sono già nei conti correnti: serviranno a pagare l’avanzamento dei lavori – spiega Dogliani – Chi ha sottoscritto sono: assicurazioni, fondi pensione e fondi di investimento (…) ma abbiamo l’obbligo di non rivelarli. È vero anche che oggi il bond è quotato e scambiato: non è detto che gli acquirenti iniziali siano gli stessi, potrebbero già essere cambiati».