Spara a ladro, per lui pena più alta rispetto al malvivente

E’ stato svegliato di soprassalto nel cuore della notte da un’esplosione. Affacciandosi alla finestra ha visto alcuni ladri che stavano facendo saltare uno sportello bancomat. Non ci ha pensato due volte, ha preso il fucile e ha fatto fuoco contro i malviventi colpendone uno. Come scrive il Giornale di Brescia, Giuseppe Chiarini, 40 anni di Calcinatello (Brescia) è finito a processo assieme al ladro colpito Cristian Filimon, romeno di 20 anni.

Chiarini ha patteggiato una pena a 2 anni e 8 mesi per tentato omicidio, 4 mesi in più rispetto a quelli patteggiati dallo stesso ladro. «Purtroppo questa è l’Italia – commenta amaro Chiarini -. Ora rischio anche di dover risarcire quel ladro che ho ferito perché se dirà che non potrà più lavorare lo dovrò mantenere per tutta la vita».

Tags: