Vicenza 2018, Donazzan: «pronta a candidarmi sindaco»

donazzan

«Se la città e le forze di centrodestra trovassero un’ampia sintesi sul mio nome, sono disponibile a candidarmi». Così, in un’intervista di Gian Maria Collicelli a pagina 10 dell’edizione di Vicenza del Corriere del Veneto, l’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan annuncia di essere pronta a scendere in campo alle prossime comunali. «Considero Vicenza la mia città e tutto quello che potrò fare per la mia città lo farò», aggiunge la 45enne bassanese ed esponente di Forza Italia. La vittoria di Otello Dalla Rosa alle primarie del centrosinistra «denota la voglia di cambiamento di questa città – afferma Donazzan – e nelle primarie leggo un chiaro segnale di critica da parte di Vicenza nei confronti del centrosinistra che ha governato per dieci anni».

«Noi stiamo lavorando da tempo per individuare un nome assieme agli alleati» continua l’assessore che considera gli altri candidati del centrodestra (Francesco Rucco, Giorgio Conte e Roberto Ciambetti) «tutti profili autorevoli e spendibili». «Sono convinta che alla fine la convergenza di tutte le forze politiche ci sarà, su un unico candidato – conclude Donazzan – le priorità sono quelle più tipicamente del centrodestra come la sicurezza, dare precedenza ai vicentini e agli italiani in generale, prestare attenzione ai sistemi produttivi e non ad interessi elitari e avere a cuore la vita nei quartieri piuttosto delle accezioni radical-chic dei salotti».