Ospedale Padova, Consiglio di Stato boccia “Finanza e Progetti”

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso al Tar della società Finanza e Progetti per l’estromissione dall’operazione del nuovo ospedale a Padova Ovest. Come scrive Filippo Tosatto sul Mattino a pagina 21, la società aveva lavorato al project financing per l’ospedale ma poi era stata estromessa dall’operazione dall’amministrazione Bitonci e da Zaia. Finanza e Progetti aveva quindi presentato un ricorso al Tar che, seppur negandole la richiesta di risarcimento da 133 milioni, gli aveva riconosciuto il diritto al coinvolgimento nella definizione progettuale del nuovo policlinico.

«Prendiamo atto che l’attuale dinamica amministrativa, con l’abbandono del sito Ovest e la prospettiva del doppio polo a Est e al Giustiniani, ha superato l’oggetto del contendere, tuttavia ci rammarica che il Consiglio di Stato abbia adottato la visione autoritaria della Regione, così sbrigativa nel liquidare una società che per quasi quattro anni, investendo energie e risorse, ha lavorato al progetto – commenta amaro l’avvocato della società Vittorio Domenichelli -. La richiesta di danni? Non la escludo, era alternativa al coinvolgimento che è sfumato, valuteremo». Di segno opposto la reazione del direttore generale dell’Azienda ospedaliera Luciano Fior: «notizia positiva e importante che sgombra il terreno da equivoci amministrativi e potenziali criticità. Ci siamo affidati alla magistratura convinti della correttezza del nostro operato e questa sentenza elimina ogni dubbio in proposito, ringrazio i legali che hanno tutelato con grande perizia le nostre ragioni».

Tags: ,

Leggi anche questo