Treviso, mente sul curriculum: finto manager condannato

Un trevigiano di 42 anni, A.F., senza alcuna esperienza lavorativa né di studio, aveva finto nel 2008 un curriculum eccezionale ed era stato assunto come direttore generale della “Maschio Gaspardo”, azienda di Campodarsego produttrice di macchinari agricoli. Come scrive Fabio Poloni su la Tribuna di Treviso di oggi, l’uomo era stato in breve scoperto, licenziato e denunciato. La Cassazione, respingendo il ricorso presentato contro la condanna in appello, lo ha condannato in via definitiva per truffa contrattuale a 3 anni e 6 mesi di carcere, più il pagamento delle spese legali e un risarcimento ancora da definire.

Egidio Maschio, l’imprenditore che aveva assunto il truffatore, nel giugno di due anni fa si è suicidato sparandosi un colpo di fucile nel petto. Si legge nella sentenza della Cassazione che l’uomo ha utilizzato «artifici e raggiri per ottenere un ruolo dirigenziale nell’ambito della società Maschio, con conseguente attribuzione di una cospicua somma di denaro per risolvere dopo pochi mesi, in via transattiva, il rapporto lavorativo».

 

Tags: ,