Albignasego (Pd), tabaccaia rapinata per la nona volta

Intervistata da Enrico Ferro sul Mattino a pagina 17, la tabaccaia di Albignasego, Gabriella Elisabetta Lazzaretto, racconta l’ennesima rapina, la nona in 26 anni di lavoro, subita sabato sera nei pressi della sua casa a Montà. «Ero davanti al cancello- racconta la vittima – Improvvisamente ho sentito aprire lo sportello dell’auto. Erano in tre. Mi hanno strattonato, hanno strappato la giacca a vento che indossavo. Mi hanno trascinato fuori tenendomi per braccia e gambe (…) ho pensato al sequestro di persona».

Erano a volto coperto e «parlavano in dialetto veneto, uno mi ha detto: “moea chea borsa” seguito da una bestemmia», ricorda Lazzaretto. La donna ha provato a difendersi ma per tutta risposta ha ricevuto pugni in testa, sulla schiena, sui fianch: «ho suonato il clacson all’impazzata sperando che qualcuno dei vicini uscisse ad aiutarmi. Ma niente. Allora ho cercato di proteggermi ma non c’è stato niente da fare». «Sono stanca e spaventata. Mi sento sola –  conclude amara la tabaccaia – se succede ancora mi faccio giustizia da sola. Se ci sarà una prossima volta perchè ora voglio mollare tutto».

Tags: ,