Maltempo sul nord Italia, ecco la situazione viabilità aggiornata

Dopo la giornata di ieri, che ha visto la neve arrivare fino alla pianura veneta creando paesaggi mozzafiato, ecco la situazione di oggi. Continua a nevicare in montagna oltre i 1400 metri e Veneto Strade ha deciso di chiudere i Passi Pordoi, Falzarego, Valparola, Giau e Fedaia per possibili slavine durante la notte.

Sulle Dolomiti il pericolo valanghe, infatti, è in aumento. Lo rende noto l’Agenzia regionale per l’ambiente del Veneto che segnala come sia caduta neve fresca per 15-25 cm dai 1600 ai 2000 metri di quota. Il grado di pericolosità passa quindi dal 3 al 4 (da marcato a forte) su una scala di cinque. In qualche località della Valbelluna sono caduti fino a 20 cm di neve fresca. Durante la giornata ci sarà una intensificazione dei fenomeni con forti nevicate che oltre i 2000 metri che potranno apportare mediamente 40/70 cm di neve fresca ma in alcuni settori si potranno superare anche i 100 cm.

Ecco i numeri del piano di prevenzione neve, messo in atto da Veneto Strade: 200 mezzi, tra lame e spargisale, 180 operatori su strada, 60 imprese coinvolte e oltre 3300 quintali di sale. Gli interventi hanno riguardato tutte le province e le strade regionale di competenza della società. La provincia dove si è intervenuti di più è stata Belluno con oltre 110 mezzi e 900 quintali di sale. A seguire Padova con 530 quintali, Venezia 400, 300 Rovigo e circa 750 nelle province di Verona e Vicenza.

Viabilità Italia comunica che ci sono difficoltà alla circolazione, soprattutto in Liguria e in Piemonte. L’autostrada A6 “Torino-Savona” risulta ancora chiusa per codice nero, in direzione sud tra Mondovì e Ceva ed in direzione nord tra Savona e Ceva. Difficoltà si registrano in A32, con blocco della circolazione stradale nel tratto tra Salbertrand e Bardonecchia in direzione della Francia. In A10, un incidente stradale con un mezzo pesante coinvolto sta provocando notevoli disagi nel tratto compreso tra Celle Ligure ed inizio complanare Savona in direzione di Genova. In A22 è stata istituita un’uscita obbligatoria per i mezzi industriali all’autoporto di Sadobre in direzione sud, a causa del manto stradale sdrucciolevole.

Le autorità svizzere hanno comunicato delle chiusure al transito per i mezzi commerciali del tunnel “St. Gotthard” e “San Bernardino” a causa delle intense nevicate. Hanno inoltre rappresentato che le aree di stoccaggio in prossimità delle autostrade svizzere E35/A2 e E43/A13 sono completamente piene di mezzi pesanti; sconsigliano, pertanto, fortemente di mettersi in viaggio in direzione della Svizzera, atteso che anche le linee ferroviarie registrano, al momento, delle difficoltà.

Ph: poliziadistato.it

Tags:

Leggi anche questo