Catajo, Sovrintendenza pronta a bloccare maxi-ipermercato

La Sovrintendenza ai beni culturali sta lavorando ad un “provvedimento di tutela indiretta” del castello del Catajo a Due Carrare (Padova). Come scrive Martina Zambon sul Corriere del Veneto a pagina 7, nel mirino c’è il nuovo maxi centro commerciale  voluto dalla Deda Srl e approvato a fine novembre dalla giunta del Comune. Secondo l’articolo 45 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, la costruzione dell’iper pregiudicherebbe infatti l’integrità del vicino sito cinquecentesco.

In particolare l’articolo 45 mira a preservare la luce, la prospettiva e il decoro del castello. I tecnici della Sovrintendenza sono al lavoro sui dettagli del testo del provvedimento che si vuole redatto entro fine anno e inoppugnabile davanti al rischio di ricorsi. Una volta emanato ci sono 80 giorni per le osservazioni e poi diventa definitivo. In caso di ricorso, tutto finirebbe a Roma al ministero dei Beni culturali che si è già dichiarato contrario alla costruzione dell’ipermercato.

Tags: ,