Chioggia, nuova mareggiata porta via altra spiaggia

Il maltempo degli ultimi giorni ha portato una nuova mareggiata nelle zone del litorale veneziano tra Isola Verde e Bibione. Come scrive Elisabetta B. Anzoletti su La Nuova Venezia, si tratta della terza nell’arco di un mese e ha eroso ancora di più la spiaggia, vanificando il tempo e i soldi, quasi un milione e mezzo di euro, spesi per i ripascimenti. «Prima la beffa di lavorare per tutta l’estate con una spiaggia in parte compromessa dalle erosioni del precedente inverno- dichiarano i concessionari degli stabilimenti balneari- e ora il danno di aver perso anche gli effetti del ripascimento tardivo ritrovandosi come prima dell’intervento se non peggio. Altri metri di spiaggia se ne sono andati, l’acqua è arrivata oltre la massicciata, oltre le strutture e dietro di sé ha lasciato scalini importanti».

«Abbiamo avuto anche di recente degli incontri con l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin», ha spiegato Giorgio Bellemo, presidente dei balneari di Ascot, «ci auguriamo che l’assessore si ricordi che Chioggia ancora fa parte della regione». Preoccupato anche Valerio Zoggia, il sindaco di Jesolo, che con Eraclea è la spiaggia più colpita del Veneto orientale: «noi confidiamo al più presto nel via libera dalla Regione perché almeno si possa partire con i pontili nella zona del lido est. Sarebbe un punto di partenza, prima dell’intervento più importante in Pineta programmato per l’estate 2019».

(ph.Merville Info Point/Facebook)

Tags: ,