«Corte Conti blocca Tav Bs-Vr, progetto insostenibile»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Solo chi continua a mettere la testa sotto la sabbia può essere sorpreso dal blocco della Corte dei Conti sulla tratta Tav Brescia-Verona. Che c’erano delle criticità lo sapevamo già da tempo, come del resto ha ricordato Luigi Di Maio nel recente incontro a San Bonifacio». Lo afferma la deputata Cinque Stelle Francesca Businarolo in una nota. «Sulla vicenda, il Movimento 5 Stelle di Verona e Brescia ha recentemente presentato un esposto che segnalava, tra le altre cose, il parere assolutamente negativo da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Nessuno stupore dunque, che ora emerga tra le criticità, proprio quella carenza documentale che avevamo evidenziato da tempo. I cantieri, pertanto, slitteranno a data da determinarsi. È facile prevedere, senza fare le Cassandre, che questo è destinato ad essere solo il primo intoppo. Il progetto – conclude Businarolo – è insostenibile, oltre che inutile per il territorio».

 

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Paolo Maria Ciriani

    Il progetto politico centralista è quello di isolare il Veneto, lasciandolo con infrastrutture da serie C, strozzando il sistema indutriale della nostra Regione.

    No TAV , No Pedemontana ci provocheranno l’aumento del costo del trasporto industriale e l’isolamento internazionale, dimenticando volutamente che la tratta Lione-TO-MI-VE-UD-Vienna fa parte di un progetto internazionale di sviluppo delle comunicazioni e dei trasporti già approvato dalla UE ! Vergogna!!! Zaia deve intervenire!