Verona, Telenuovo: «sequestro antenne? Posti di lavoro a rischio»

«Non ho elementi per stabilire quanto sia giustificato il provvedimento della procura sul piano legale, però esprimo una forte preoccupazione a nome di tutti i dipendenti di Telenuovo per il danno economico gravissimo che si sta arrecando all’azienda. Danno che può intaccare anche la stabilità di una settantina di posti di lavoro». Così, a pagina 3 dell’edizione di Verona del Corriere del Veneto, il vicedirettore dell’emittente regionale Andrea Andreoli commenta il sequestro dei ripetitori radiotelevisivi effettuato alle Torricelle di Verona in seguito ad un provvedimento del pm che accusa le reti televisive di occupare abusivamente la fortificazione massimiliana con le loro antenne.

(ph: telenuovo.it)