Sigilli alle Toricelle, Telepace: «oscurata parola di Dio»

«Hanno oscurato la parola di Dio». Così, a pagina 3 dell’edizione di Verona del Corriere del Veneto, don Guido Todeschini, fondatore e direttore di TelePace, condanna i sigilli posti alle antenne sulle Toricelle che la procura ritiene abusive. «Mi meraviglio che ci si accorga di un “abuso” dopo quarant’anni – si sfoga il don – C’è stato chi, quando è stata staccata la corrente e sono stati messi i sigilli, ha esultato (…) Ma hanno minimamente pensato che dietro a quelle antenne ci sono decine di persone che vivono onestamente?».

«Non mi sento nè un abusivo nè un delinquente – aggiunge don Todeschini – Quando abbiamo saputo che la trasmissione da quella torricella ventilava un abuso, ci siamo messi in cammino per sanarlo. Ma anche chi doveva vigilare, non lo ha fatto. Comunque la cosa che più mi ha turbato sono state le immagini e le foto del giubilo all’arrivo della Finanza. In questa storia non ci sono assassini o delinquenti…». «Svolgiamo un ruolo sociale e religioso che non può essere trascurato – rivendica il fondatore di Telepace – a questo punto paghiamo quel che c’è da pagare ma andremo via dalla seconda torricella» per cambiare poi postazione.

(ph: YouTube- Telepace)

Tags: ,