Nasce coop “Fonderia Dante”

(ANSA) – VERONA, 16 DIC – Al via ufficialmente oggi l’attività della nuova Cooperativa “Fonderia Dante” di San Bonifacio (Verona), creata da 62 ex lavoratori della Ferroli – dei reparti fonderia e assemblaggio caldaie – altrimenti destinati alla disoccupazione, data la crisi della multinazionale. Un esempio di workers buyout, che ha consentito di mettere in salvo posti di lavoro, competenze, e imprenditorialità e di dare un contempo contribuito a sostenere il distretto territoriale della termomeccanica. Si tratta della sesta esperienza di workers buyout accompagnata da Legacoop Veneto, tra le più significative in Italia. L’inaugurazione è stato un momento significativo per i soci fondatori, i lavoratori e le loro famiglie, celebrato insieme ai clienti, ai fornitori dell’azienda e al territorio; presente anche l’assessore Elena Donazzan. Destinata alla chiusura dalla nuova proprietà Ferroli, la fonderia ora riavviata produrrà caldaie a basamento, radiatori e dischi freno in ghisa e occupa 69 persone (di cui 62 soci lavoratori).