Festa nazifascisti a Verona, D’Arienzo: «Minniti intervenga»

«Sulla festa dei neo nazifascisti che si terrà il 23 dicembre presso il club The Firm di viale dell’Industria, poiché non risulta sia stata annullata, ho chiesto al ministro Minniti di intervenire». Così Vincenzo D’Arienzo (in foto), deputato Pd. «Quella non sarà una festa natalizia in senso stretto, bensì un raduno di appartenenti all’estrema destra veneta ed è, quindi, presumibile che quel locale sarà punto di ritrovo di tanti aderenti al gruppo di estrema destra provenienti anche fuori dalla provincia di Verona. Appare verosimile che tra questi possano esserci anche soggetti nei confronti dei quali pendono denunce e/o indagini della Polizia giudiziaria per reati di varia natura e che, nel corso della serata, molto probabilmente i partecipanti propugneranno idee e slogan di stampo razziale e xenofobo», prosegue D’Arienzo.

«Quella festa è l’ennesimo episodio che si colloca in un periodo storico contrassegnato dalla recrudescenza dell’attività politica di gruppi di estrema destra. Verona non può essere macchiata con eventi del genere in cui prevalgono sentimenti di odio e di intolleranza che non corrispondono al sentimento prevalente del territorio. Purtroppo – continua il deputato Pd – osservo che il Comune di Verona, pur sollecitato in questa direzione, non ha ritenuto di dover assumere alcuna posizione in merito. Bastava solo affermare che l’evento non è gradito e che sarebbe stato meglio annullarlo».

Prosegue D’Arienzo: «il silenzio delle istituzioni locali, a volte celato con la presunta impossibilità ad intervenire, potrebbe essere interpretato come una sorta di “lasciapassare” ad iniziative simili e, pertanto, temo l’azione di proselitismo che eventi simili potrebbe comportare. Per queste ragioni ho richiamato l’attenzione del ministro Minniti affinché segua e valuti, attraverso le autorità locali di pubblica sicurezza, l’iniziativa organizzata sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico nonché per prevenire la commissione di reati, in particolare di tipo ideologico. Inoltre, ho chiesto al Ministro di impartire direttive concernenti la predisposizione di un dispositivo di controllo volto a reprimere ogni atto o fatto illecito che potrà verificarsi in concomitanza con l’incontro che è stato organizzato». Conclude il deputato dem: «Contro queste manifestazioni di odio razziale ciascuno deve fare la sua parte affinché non si diffondano».

Tags: ,