14enne morta investita, erano in due in bici sulla Romea

Emergono nuovi dettagli sul decesso di Chiara Pavanello, 14 anni di Borgo San Giovanni di Chioggia, investita da un auto mentre tentava di raggiungere in bici il Mc Donald’s sulla Romea. Come scrivono Serenella Bettine e Daniele Zennaro su La Nuova Venezia, secondo le testimonianze l’amica sopravvissuta all’incidente di sabato sera, stava trasportando Chiara sul sellino della bici elettrica a fari spenti pedalando in piedi quando la Volkswagen Polo guidata da un quarantenne le ha centrate in pieno da dietro. L’amica della 14enne se l’è cavata con 80 punti, molte fratture e lividi ma Chiara è morta sul colpo. Con loro ferito anche un altro ragazzo che le precedeva sempre in bici a poca distanza. Anche lui è stato investito ma senza gravi conseguenze tanto che ha provato subito dopo a rianimare inutilmente Chiara.

L’incidente mortale è avvenuto sul cavalcavia di Brondolo nei pressi del supermercato Clodì. Secondo le ricostruzioni, l’impatto è stato causata da una manovra azzardata delle ragazze che, volendo superare l’amico, si sono spostate al centro della carreggiata senza avvedersi della macchina che sopraggiungeva dietro. Dopo il tremendo impatto L’uomo alla guida dell’auto si è subito fermato a prestare aiuto ma non c’è stato nulla da fare nemmeno quando sono sopraggiunti i soccorsi. E mentre piovono su Facebook i messaggi di cordoglio di amici e conoscenti, è polemica sulla mancanza di illuminazione stradale sulla buia Romea.

(ph: Facebook – Ricordi di vita)

Tags: ,