Cisl Veneto, l’accusa: «segretario Rota si è autoassunto»

«La Federazione nazionale dei pensionati della Cisl commissaria la struttura del Veneto per colpire il segretario, Luigi Bombieri». Così, in una lettera aperta, un gruppo di iscritti alla sezione veneta dell’Fnp, denuncia una «gravissima ritorsione» da parte della dirigenza Cisl nei confronti del segretario regionale della categoria pensionati Bombieri che aveva segnalato alle strutture interne del sindacato l’autoassunzione del segretario regionale della Cisl Onofrio Rota (in foto). Come scrive Riccardo Sandre sul Mattino a pagina 8, l’accusa arriva il giorno prima della convocazione del Comitato Esecutivo della Fnp nazionale per il commissariamento della federazione del Veneto prevista per oggi.

La lettera continua parlando di «una gestione nepotistica dell’organizzazione dove si premiano i fedeli e si puniscono gli infedeli attraverso l’uso politico della magistratura interna e l’abuso dei commissariamenti come strumento di ritorsione verso i non allineati». Se Rota e i vertici Cisl hanno deciso di non commentare, Bombieri si dissocia dall’iniziativa: «pur comprendendo bene l’insofferenza di questi pensionati non concordo con il metodo utilizzato – dice il segretario di Fnp Veneto – Finché si fa parte di un’organizzazione bisogna rispettarne le regole. Quelle stesse regole che ci fanno obbligo di denunciare le violazioni statutarie, per questo mi sono mosso in favore della trasparenza».

(ph: cislveneto.it)

Tags: ,