Mestre, donna con tumore recidivo: Breast Unit le ridà speranza

«Quanto avvenuto all’ospedale dell’Angelo di Mestre è esattamente ciò che sognavamo accadesse quando abbiamo programmato e realizzato le Breast Unit per dare alle donne colpite da tumore al seno un’assistenza totale, dalla diagnosi alla sperata guarigione. I medici di Mestre hanno interpretato alla perfezione questa mission». Con queste parole il Presidente della Regione Luca Zaia esprime in un comunicato la sua soddisfazione per l’intervento portato a termine dalla Breast Unit dell’ospedale mestrino su una paziente con una grave recidiva di un tumore al seno che, trasferita da altro ospedale, è stata sottoposta a un delicatissimo intervento chirurgico multidisciplinare nel quale sono state impegnate tre diverse equipe, ognuna specializzata per affrontare una parte del problema.

«Solo una, o anche due delle equipe – fa notare Zaia – con tutta la scienza e la buona volontà non avrebbero potuto affrontare la situazione in tutti i suoi aspetti. In questo sta la grande intuizione delle Breast Unit: unire le forze e le competenze per il miglior risultato possibile. Così il destino di una paziente che sembrava segnato non lo è più, perché l’attacco portato dalla Breast Unit al suo male le ha restituito una speranza dalla quale ripartire».