Padova, Borile (M5S) “salva” il centrosinistra

Un inaspettato salvataggio proveniente dai banchi del Movimento 5 Stelle, ha permesso ieri alla maggioranza padovana di Sergio Giordani di rimanere a galla e mantenere il numero legale in aula durante l’ultimo consiglio comunale del 2017. Come scrive Luca Preziusi sul Mattino, Matteo Cavatton (Lista Bitonci) ha minacciato di far mancare la legittimità all’assemblea se non fosse stato ribaltato l’ordine del giorno.

Il consiglio infatti, assenti Foresta, Colonnello, Gabelli, Bitonci, Lonardi, e Pellizzari, si reggeva solo grazie alla minoranza. Cavatton ha quindi richiesto una verifica del numero legale intimando ai consiglieri dell’opposizione di non rispondere alla chiamata pur essendo presenti. Ma dopo un acceso diverbio, il consigliere pentastellato Simone Borile (in foto) ha “disobbedito” all’appello di Cavatton votando a favore della maggioranza di centrosinistra salvando così il numero legale.