Polesine, centro disabili EssAgi: «rischiamo di non vedere Natale»

Il Centro EssAgi di Badia di Polesine è un centro impegnato nella realizzazione di interventi e di servizi educativi, formativi e di socializzazione al lavoro. Si occupa di adolescenti, ragazzi e giovani adulti con particolare attenzione alla situazione di fragilità sociale e alle persone con disabilità e a rischi emarginazione.

Ad oggi il centro rischia di non arrivare a Natale come spiega il coordinatore del centro, Cristian Galuppi in un post su Facebook. «29 ragazze e ragazzi che frequentano il Centro EssAgi insieme ai 9 professionisti che vi lavorano e le rispettive famiglie, esprimono tutta la loro preoccupazione, tutto il loro sdegno e tutta la loro rabbia per la situazione di stallo che si è venuta a creare. Stando così le cose infatti, venerdì 22 dicembre sarà l’ultimo giorno di attività del Centro».

«Nel corso del corrente anno – continua la nota -, il Centro ha ripreso le attività a partire da marzo, grazie soprattutto al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Dopo la pausa estiva si è dovuta ridurre l’attività a un periodo di appena sette settimane (fino al 2 dicembre) a partire dal 16 ottobre: l’intenzione era quella di poter contare sul coinvolgimento di tutti i quaranta comuni afferenti alla Conferenza dei Sindaci, che negli auspici della lettera a loro rivolta dal Presidente della Provincia avrebbero dovuto contribuire con una quota di euro 0,20 ad abitante. Purtroppo non tutti i comuni hanno provveduto all’elargizione di tale contributo».

«Nel frattempo però, si è lavorato per una soluzione alternativa che potesse dare stabilità e continuità a questa struttura: in data 28 luglio 2017 (Prot. n. 61720) l’Azienda Ulss 5 Polesana, ha inoltrato agli uffici competenti della Regione Veneto la richiesta di valutazione di idoneità del “Progetto di Formazione e Socializzazione al lavoro EssAgi” ai fini della sperimentazione in materia di semiresidenzialità per persone con disabilità approvata con DGR n. 739/2015. La proposta di revisione del “Centro EssAgi” inoltre, è stata inserita nel documento di Ripianificazione del Piano di Zona per l’anno 2017 relativo al Distretto 1 dell’A.ULLS 5 Polesana. Tale documento, approvato dal Comitato dei Sindaci del Distretto 1 in data 11/07/2017 e recepito con Deliberazione del Direttore Generale n. 922 del 02/08/2017, è stato trasmesso alla Regione in data 03/08/2017 (Prot. n. 63445)».

«A più di quattro mesi di distanza, nonostante i numerosi solleciti, la suddetta richiesta non ha ancora trovato un riscontro formale da parte della Regione Veneto. Questa è la drammatica quanto reale situazione in cui ci troviamo in questo periodo, prossimo alle festività. Ringraziamo il Sindaco, la sua giunta e il personale dell’ufficio Servizi Sociali del Comune di Badia Polesine per la disponibilità e l’impegno profuso fino a questo momento».

Fonte e ph: Facebook @centro essagi

Tags: ,