No Valdastico, regali di Natale ai sindaci “cattivi”

Nella serata di mercoledì 20 dicembre alcuni Babbi Natale appartenenti alla Comunità Salviamo la Val d’Astico hanno deciso di portare dei regali a tutti i sindaci che fino ad ora si sono pronunciati favorevolmente al prolungamento della A31 verso nord. «Nonostante il vostro comportamento da cattivi bambini – si legge nella letterina consegnata ai primi cittadini – e la vostra sudditanza verso il governo regionale nella promozione della realizzazione di questa ulteriore grande opera inutile e dannosa per l’ambiente, noi Babbi Natale della Comunità Salviamo la Val d’Astico, abbiamo deciso lo stesso di farvi dei doni».


Al sindaco di Pedemonte è stato consegnato un casco da cantiere in previsione del giorno in cui la frana Marogna «situata nella zona dove si vuole costruire il casello di Casotto, cadrà in testa a lui e a tutti i cittadini». Al sindaco di Valdastico è stato regalato «il futuro Marchio d’Area D.O.T. (Di Origine Tossica)», per riconoscere i prodotti inquinati dallo smog, a quello di Cogollo del Cengio un vaso vuoto «per poterci mettere la poca terra che rimarrà» in paese. Infine, al primo cittadino di Piovene Rocchette sono state regalate delle mascherine anti-gas, «per tutti i bambini e i giovani del paese che vanno a scuola a piedi e per i cittadini» che abitano lungo le vie interessate dai cantieri della Valdastico Nord.

Tags: ,