Giallo a Vicenza, trovato morto con pinza conficcata in testa

(16:14) Un operaio di 50 anni originario di Napoli e trasferitosi ad Altavilla Vicentina (Vi) da alcuni mesi è stato ritrovato morto nella sua abitazione con una pinza da elettricista conficcata nella nuca. I carabinieri della compagnia di Vicenza, che indagano sull’accaduto, pensano al suicidio, è stata ritrovata una lettera di addio, ma la dinamica dei fatti rimane insolita: l’uomo avrebbe usato la pinza per stringersi intorno al collo una fascetta di plastica con la quale si sarebbe soffocato.

Il corpo è stato ritrovato nell’appartamento da una coppia di amici preoccupati per non essere riusciti a contattarlo, i quali erano stati contattati anche dalla madre dell’operaio, che vive in Campania. All’arrivo del 118 il decesso era già avvenuto da molte ore. (Fonte: Ansa – 16:02)