Ponte Bassano, mediatore fra Vardanega e Comune? De Stavola

Il restauro del Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa, dopo le reciproche accuse tra il Comune e la ditta di costruzioni Vardanega, avverrà tramite un mediatore. Come scrive Il Giornale di Vicenza a pagina 37, l’amministrazione ha deciso di affidare il compito di affiancare al Responsabile unico del procedimento (Rup) Diego Pozza l’ingegnere Gianmaria De Stavola, dello studio E-Farm di Vigonza (Padova). De Stavola riceverà un compenso di 31.700 euro e dovrà valutare le proposte tecniche ed economiche formulate dall’impresa esecutrice, in particolare sulle varianti progettuali chieste da Vardanega.

Inoltre contribuirà a individuare delle soluzioni progettuali per interventi urgenti di messa in sicurezza del ponte.  Nel conferire l’incarico il Comune ha scritto che il ritardo della ditta «preoccupa rispetto alla buona riuscita dei lavori. Le problematiche emerse – spiega il documento – richiedono risposte tempestive e di altissimo livello tecnico-scientifico, in quanto qualsiasi ritardo potrebbe diventare una criticità per la salvaguardia del bene e per il rispetto del programma esecutivo dettagliato».

Tags: ,