Catajo, Sovrintendenza: no al centro commerciale

La Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso blocca la costruzione del mega centro commerciale vicino al Castello del Catajo. Come scrive Gianni Biasetto sul Mattino di Padova di oggi a pagina 29, la Soprintendenza ha inviato ai comuni di Battaglia Terme, Due Carrare e Montegrotto e a 150 tra enti pubblici e privati proprietari delle aree interessate, una comunicazione di avvio del procedimento per l’imposizione di quelle che vengono definite: «misure prescrittive di tutela indiretta a favore del complesso immobiliare denominato Castello del Catajo».

Il documento, firmato dal soprintendente Andrea Alberti e lungo 34 pagine, mira quindi a bloccare del tutto la realizzazione del complesso per lo shopping che disterebbe soltanto 700 metri dal castello, al centro di polemiche da mesi per l’impatto ambientale e di paesaggio che avrebbe sull’area.