Picchiata dal marito perché senza velo: «volevo fare la mamma italiana»

Una donna siriana di 34 anni ha denunciato il proprio marito, un musulmano 52enne residente a Vicenza, per violenze fisiche. Come scrive Benedetta Centin sul Corriere del Veneto di oggi a pagina 7, il marito picchiava la donna quando questa non sottostava ai suoi ordini. Doveva indossare il velo islamico costantemente, non poteva lasciare casa senza di lui, nemmeno guardarlo dritto negli occhi. I pestaggi avvenivano regolarmente, anche davanti al figlio di 5 anni.

I due si erano sposati tramite un matrimonio combinato, lei era scappata dalla guerra per cercare un futuro in Italia. Dopo l’ennesima violenza, quest’estate la donna ha chiesto aiuto al centro antiviolenza del Comune e si è poi rivolta alla questura di Vicenza denunciando il marito per maltrattamenti, e presentando anche i certificati medici che testimoniavano le violenze. Ieri i poliziotti hanno notificato al 52enne l’allontanamento dalla casa famigliare e il divieto di avvicinarsi alla compagna e al figlio. La donna, ospitata ora in una struttura protetta con il suo bambino, ha detto: «in Siria siamo abituati così, ma in Italia la vita è diversa: volevo solo fare quello che fa normalmente una mamma». Non porta più il velo.

 

Tags: ,