Il 2017 durerà un secondo in più. Ecco perché

Il 2017 durerà un secondo in più. Un “salto” necessario per compensare un impercettibile rallentamento della rotazione terrestre. Il secondo extra si verificherà allo scoccare della mezzanotte, registrando l’ora delle 23:59:60. Una modifica dovuta al ritardo del tempo standard rispetto agli orologi atomici. Il National Physical Laboratory (NPL) – responsabile della scala temporale nazionale del Regno Unito – utilizza un orologio atomico per fornire una scala temporale stabile e continua. Insieme ad altri orologi in tutto il mondo, fornisce al mondo il suo tempo coordinato universale.

Peter Whibberley, ricercatore della NPL, ha dichiarato: «gli orologi atomici sono più di un milione di volte migliori nel mantenere il tempo rispetto alla rotazione della Terra, che oscilla in modo imprevedibile». Pertanto, si rendono necessari “secondi bisestili” «per evitare che il tempo civile si allontani dal tempo terrestre. Anche se la discrepanza è piccola – ci vogliono circa 1000 anni per accumulare una differenza di un’ora – se non corretta porterebbe gli orologi a segnare mezzogiorno prima dell’alba».

Fonte: BBC

(Ph. Science.com)