Smartphone non aggiornato? Addio WhatsApp

«WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni sistemi operativi telefonici dopo il 31 dicembre 2017», per motivi di sicurezza informatica. Lo ha annunciato in una nota ufficiale la popolare app di messaggistica istantanea, aggiungendo di voler puntare «ad altre piattaforme iOS e Android». Una decisione difficile ma «giusta, perché permetterà alle persone di tenersi meglio in contatto con amici, parenti e persone care. Se utilizzate uno dei dispositivi mobili interessati, consigliamo di aggiornare Android, iPhone, o Windows Phone prima della fine del 2017 per continuare ad usarlo».

 

Già alla fine del 2016 l’app non era più supportata da sistemi operativi Android 2.1 e Android 2.2, Windows Phone 7, iPhone 3GS/iOS 6. Il nuovo elenco diffuso delle piattaforme che non sarà più possibile utilizzare comprende BlackBerry OS e BlackBerry 10 (dopo il 31 dicembre 2017), Windows Phone 8.0 e versioni precedenti (dopo il 31 dicembre 2017), Nokia S40 (dopo il 31 dicembre 2018) e Android 2.3.7 e precedenti (dopo l’1 febbraio 2020). In pratica, a partire da mezzanotte tutti i dispositivi BlackBerry o BlackBerry 10 e gli smartphone che utilizzano il sistema operativo Microsoft Windows 8.0 (o precedente) non saranno più in grado di utilizzare WhatsApp. Se siete tra coloro che non hanno ancora aggiornato, meglio correre ai ripari.