Asolo, lascia vigneti a nipote ad una condizione: «niente prosecco»

Asolo (Treviso), 5 ettari lasciati in eredità alla nipote. Con una sola condizione: «non devi produrre prosecco, ma vino rosso». È la storia di Antonia Raselli, 95 anni, ultima discendente della prestigiosa famiglia Bolasco, che dà il nome a diverse ville venete. Come scrive Alessia De Marchi su La Tribuna, i parenti l’hanno accontentata, producendo Merlot e intitolando l’etichetta a lei: “La Toni”.

La prima vendemmia si è svolta a settembre ed ora parte la produzione con 300 bottiglie. Dei 5 ettari donati da Antonia, la metà è stata dedicata alla creazione di vigneti di Merlot.

ph. Giancarlo Saran/Facebook