Archeologi Usa: «Venezia più antica di 200 anni»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Durante i lavori di isolamento dalle acque alte del pavimento della Basilica di San Marco a Venezia sono stati trovati due noccioli di pesca che risalirebbero al settimo secolo dopo Cristo e forse anche prima. Come riporta La Nuova a pagina 38, sono stati alcuni archeologi americani della Colgate University di Hamilton a dare risalto al ritrovamento sulla rivista Antiquity. In base a questa scoperta, il capoluogo lagunare sarebbe quindi più antico di 200 anni rispetto a quello che si pensa (810 dopo Cristo circa): i primi insediamenti a Rialto potrebbero addirittura risalire ad una data compresa tra il 650 e il 770 dopo Cristo.

Sono stati ritrovati anche frammenti di ceramica e di metallo che potrebbero testimoniare che si stava cercando di costruire la città molto prima della fondazione della Basilica. La storia dei primi insediamenti e dei primi abitanti di Venezia potrebbe dunque essere riscritta.

Tags: , ,

Leggi anche questo