Strade Sicure, soldati a Treviso per altri 2 anni

Il servizio di pattugliamento in strada a Treviso da parte del 33esimo Reggimento Falzarego sarà prorogato fino al 31 dicembre 2019. Come scrive La Tribuna a pagina 21, il presidio mobile dell’Esercito attivo soprattutto in centro, contribuisce ad aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini prevenendo reati e possibili attentati. I militari, che affiancano le forze dell’ordine nelle operazioni di sicurezza, operano anche all’ex caserma Serena per tenere sotto controllo un punto nevralgico per l’accoglienza dei migranti in Veneto.

La proroga del servizio è prevista dalla legge di Bilancio 2018 e rinnova a livello nazionale l’incarico a 7.050 militari delle forze armate impegnati nell’operazione Strade Sicure. Per quanto riguarda Treviso, dove i militari sono stati dispiegati dal ministero dell’interno il 28 luglio scorso, sarà rinnovato l’incarico a 20 unità dell’Esercito italiano. I soldati hanno solo funzione di prevenzione e identificazione di sospetti: in caso sia richiesto l’arresto, i militari hanno l’obbligo di far intervenire gli agenti della questura oppure i carabinieri.