Alex e Luca, in casa c’era un’altra stufa elettrica

Si svolgeranno oggi i funerali di Alex Ferrari e Luca Bortolaso, i due ragazzi vicentini morti nel sonno a Capodanno causa delle esalazioni di monossido di carbonio mentre erano in vacanza a Ferrara di Monte Baldo (Vr). Come scrivono Giampaolo Chavan e Giorgio Zordan su L’Arena di Verona a pagina 32, le indagini appena concluse hanno rivelato nuovi particolari. Nella casa infatti era presente un’altra stufa elettrica, oltre a quella che hanno utilizzato le loro amiche.

I due giovani hanno invece preferito usare le braci del caminetto, mettendole in un secchio di ferro. Purtroppo, con porta e finestra chiuse, le esalazioni sono state fatali. Non è chiaro come mai non abbiano usato la stufetta elettrica, ma le indagini hanno comunque escluso responsabilità colpose.