Post “jihadista”, Salvini: «Hamza non è innocente, processatelo»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Le indagini hanno dimostrato che Hamza Benagdoul non è un terrorista, ma il leader della Lega Matteo Salvini ha impugnato la decisione del pm chiedendo che l’operaio marocchino venga processato. Come riporta L’Arena a pagina 17, sul profilo Facebook di Hamza era comparso un post inquietante: «gli italiani si meritano il camion sulla folla come a Berlino. Ci vorrebbe uno in ogni piazza. Non hanno rispetto di noi musulmani, non possiamo pregare dove vogliamo, non possiamo avere nostre moschee, questa è verità. Io sono qui da qualche anno e vedo questo. Voglio prendere un camion e fare un bel lavoro contro di loro per amore di Allah».

Questo post era stato segnalato a Salvini e rimosso subito dopo. Oltre alla bufera mediatica e ai commenti offensivi sul suo profilo, si era mossa anche la magistratura. Hamza sosteneva di non aver assolutamente scritto il post. Le indagini gli avevano dato ragione: il suo cellulare non ha accesso a internet e mentre furono scritte quelle frasi lui stava lavorando e lo aveva lasciato nell’armadietto. Il pm ha dunque deciso di archiviare il caso.

(ph: Facebook – Hamza Benagdoul)

Tags: ,

Leggi anche questo