X
    Categoria: Cronaca

Treviso, donna massacrata di botte: denunciato noto politico

Una prognosi di 30 giorni per la frattura di una costola e contusioni dal capo alla schiena e alle gambe. Questo il drammatico referto ospedaliero di una 40enne che ha denunciato l’ex compagno di ripetute violenze. Come scrive La Tribuna a pagina 19, l’uomo denunciato sarebbe un noto politico trevigiano che ha ricoperto incarichi amministrativi ed è stato più volte candidato non solo nel suo comune. L’uomo è stato denunciato anche dall’ospedale che ha prestato le cure alla donna come previsto dal Codice Rosa a tutela della donne vittime di violenze domestiche. La Procura ha quindi aperto un procedimento ipotizzando il reato di lesioni gravi.

Secondo le ricostruzioni, la 40enne legata al politico da una relazione di circa un anno, sarebbe stata chiamata a casa del compagno che le aveva chiesto di portargli dei medicinali. Al suo arrivo però l’uomo l’ha segnalata ai carabinieri per violazione di domicilio. Passata l’incredulità, la donna ha chiesto la restituzione di alcune migliaia di euro che gli aveva prestato. Ma a quel punto è scattata la violentissima aggressione a calci e pugni che ha lasciato la 40enne con vistosi ematomi all’occhio, alla schiena, al bacino e sulle gambe. Una volta ripresasi, la 40enne ha chiesto aiuto agli amici ed è stata ricoverata al pronto soccorso. La donna ha denunciato di essere stata aggredita più volte in passato dall’ex compagno.

 

 

Vedi commenti (5)

  • Concordo. Chi è politico ha, ha avuto o può avere una funzione pubblica e pubblica dev'essere la sua onorabilità.
    Mi sembra mafioso e discriminante fare il nome di tutti i violenti e tacerlo quando si tratta di un politico.
    Per paradosso, sarebbe un violento qualsiasi che può invocare diritti di riservatezza, il politico, NO.

  • Fosse un cristo qualunque anche solo SOSPETTATO di qualche crimine il suo nome sarebbe già finito su ogni giornale anche prima di un'eventuale condanna, ma siccome questo è un noto politico allora massima riservatezza. Pubblicate il nome e fatela finita!

Disqus Comments Loading...