Stampa tedesca choc: «anche cavie umane per test gas di scarico»

Dichiarazioni choc di Sueddeutsche Zeitung e Stuttgarter Zeitung sulla questione dei test dei gas di scarico sulle scimmie da parte dei colossi auto tedeschi Vw, Daimler e Bmw. Secondo i due giornali, queste emissioni non sarebbero state provate solo su animali ma anche su cavie umane. «Usati volontari per prove di respirazione», scrivono. Ossia quattro ore di esposizione ad aria inquinata da gas di scarico.

 

Secondo il New York Times, che ha aperto un dossier, si tratta di un’ipotesi già stata ventilata: «gli scienziati del laboratorio della “Lovelace Respiratory Research Institute”, in New Mexico, oltre ad aver usato dieci scimmie giavanesi avrebbero discusso con gli ingegneri tedeschi dell’eventualità di fare test con cavie umane, ovviamente volontarie. Le case automobilistiche dissero di no e dovette intervenire lo stesso direttore generale della fondazione tedesca per l’ambiente, Michael Spalleck, per bocciare la folle idea».

 

Daimler, che ha aperto un’inchiesta interna, prende le distanze da questo nuovo caso: «non abbiamo avuto alcuna influenza sugli esperimenti. Prendiamo espressamente le distanze dalle ricerche dell’Eugt. Siamo sconvolti dal tipo di esami condotti. E condanniamo aspramente questi test». Netta anche la presa di posizione anche di Bmw Group: «non conduciamo studi su animali e non abbiamo preso parte a questa sperimentazione. Per questo motivo non siamo in grado di dare informazioni sul tema in oggetto o commentarlo». E Volkswagen ha dichiarato subito di «prendere chiaramente le distanze da tutte le forme di maltrattamento sugli animali».

Fonte: repubblica.it

Tags:

Leggi anche questo