Venezia, voleva «bomba a Rialto»: condannato

18:23 – Un ragazzo kosovaro di 17 anni è stato condannato con rito abbreviato dal Tribunale dei minori di Venezia a 4 anni e 8 mesi di reclusione per aver inneggiato a un possibile attentato di matrice jihadista in laguna. La frase incriminata è «a Venezia guadagni subito il paradiso per quanti monafik (ipocriti) ci sono qua. Ad avere una bomba…a Rialto». Il giudice ha ritenuto attendibile l’attribuzione al ragazzo di queste parole, dopo che i carabinieri lo avevano trovato a guardare video dell’Isis assieme a tre connazionali maggiorenni.

È stata respinta la richiesta dell’avvocato di commutare la pena detentiva in lavori di pubblica utilità in Sardegna, dove il diciassettenne è detenuto. Gli altri tre presunti jihadisti arrestati, Arjan Babaj, Fisnik Bekaj e Dake Haziraj, dovranno comparire in aula l’8 marzo.
(Fonte: Ansa 17:23)