Pennetta: «mi sono informata e ho vaccinato mio figlio. E’ importante»

13:24 – «Durante la gravidanza mi sono informata e ho capito che senza le vaccinazioni molte gravissime malattie sarebbero ancora diffuse. Per questo non ho esitato nemmeno un minuto a vaccinare mio figlio e invito tutti i genitori italiani a non avere paure e ad informarsi da fonti autorevoli e qualificate». La campionessa di tennis Flavia Pennetta lancia un messaggio importante e ben preciso per la nuova campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione per prevenire gravi malattie tra cui i tumori da Papillomavirus umano (HPV) presentata oggi dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) al ministero della Salute.

«Ho deciso di girare lo spot perché, come mamma e come sportiva, mi sento in dovere di dare il mio contributo affinché si faccia chiarezza su un tema che inspiegabilmente sta diventando controverso e su cui chiunque ormai si sente in grado di esprimere un’opinione», ha affermato la campionessa.

Negli ultimi anni in Italia, avverte l’Aiom, «stiamo assistendo ad un calo del numero di persone vaccinate». Siamo infatti sotto la soglia del 95%, raccomandata dalle autorità sanitarie mondiali, per diverse gravi patologie infantili (tra cui Polio, Difterite, Tetano, Pertosse, Epatite B e morbillo). Il Piano Nazionale Vaccini ha fissato la soglia del 95% come obiettivo per l’immunizzazione dei giovani contro il papilloma virus. Ma attualmente questa copertura non è ancora stata raggiunta nonostante il vaccino sia gratuito. Si calcola che circa un tumore su dieci è causato da infezioni provocato da agenti patogeni come batteri e virus. Quindi le vaccinazioni, concludono gli oncologi, «possono e devono diventare un fondamentale strumento di prevenzione oncologica». (Fonte: Ansa – 11:08)

Tags:

Leggi anche questo