Padova, Bo contro Ordine biologi: «fuori i no-vax»

Gerolamo Lanfranchi, direttore del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova, ha scritto una lettera al senatore di Ala Vincenzo D’Anna, in passato protagonista di gesti eclatanti in parlamento come un saluto romano e gesti sessisti nei confronti di Barbara Lezzi del M5S. Dal 3 novembre D’Anna è presidente dell’Ordine nazionale dei biologi e l’oggetto dello scontro istituzionale è la presenza di ricercatori no-vax al convegno nazionale del 2 marzo. La conferenza dal titolo “New frontiers in biology” celebrerà i 50 anni dalla fondazione dell’Ordine.

«Tra i relatori del convegno – scrive l’accademico patavino Lanfranchi – ci sono ricercatori che hanno pubblicato o propagandato risultati scientifici mai suffragati e anzi più volte smentiti dalla comunità scientifica, che vorrebbero dimostrare la pericolosità dei processi di vaccinazione». La lettera è stata inviata anche al ministro Lorenzin e al rettore dell’Ateneo padovano Rizzuto. Lanfranchi chiede di annullare il convegno e minaccia di interrompere i rapporti dei ricercatori padovani con l’Ordine.