Provolo, gli abusati: «indagare ancora»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il presidente della “Rete L’Abuso Onlus”, Francesco Zanardi (in foto), preannuncia «la ferma intenzione di presentare istanza di opposizione al giudice per indurre la procura a svolgere ulteriori indagini» sul caso dei presunti abusi sessuali dei preti al Provolo. Il caso, scrive dunque il corriere di Verona a pagina 9, appare tutto fuorchè risolto.

«Gli ex allievi del Provolo e l’Associazione Sordi Provolo si erano già rivolti alla Congregazione e avevano denunciato allo stesso Papa Francesco nel 2014, con una lettera consegnata al Pontefice da Giuseppe Consiglio, gli abusi al Provolo», ricorda Zanardi. Intanto è giallo sulla sparizione della “pagella”, l’originale del documento di cui Gianni Bisoli, ex allievo e vittima di abusi al Provolo, ne aveva denunciato la «falsificazione». Lo ha posto nero su bianco lo stesso pm.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Abusi verso minori, che già sono in stato di grave difficoltà, devono essere puniti senza falsa pietà.
    Se qualcuno, essendone a conoscenza, ha occultato i fatti, deve pagare.
    È ora di finirla con la sostanziale impunità degli scandali sessuali verso minori commessi dai cosiddetti preti.
    È ora di finirla con le coperture pelose, assicurate per “evitare lo scandalo”.
    Lo scandalo maggiore è l’impunità dei maiali.