Tentò di darle fuoco, lei lo difende in aula: «era una prova d’amore»

Le ha gettato della benzina addosso e ha tentato di darle fuoco: per questo Alessio Mantineo è stato condannato a scontare 12 anni di carcere. Ma la vicenda, avvenuta a Bardonaro (Messina), si fa ancora più scioccante leggendo le motivazioni della sentenza del Gup, depositata nei giorni scorsi. In tribunale, infatti, la vittima ed ex fidanzata Ylenia Bonavera l’ha difeso spiegando che, nonostante tutto, ritiene quel gesto «una prova d’amore».

Secondo il giudice, la difesa della ragazza nei confronti di quello che dovrebbe considerare suo carnefice è da considerarsi «un problema non solo culturale. Se la donna serva, in certe fasce, è retaggio del passato, ora nei giovani il dominio è fonte di piacere e vanto. Il risultato non cambia. Non cambia neanche dal punto di vista femminile, a fronte di donne uccise, come in una carneficina, e di donne che lottano per una reale emancipazione, si trovano casi in cui violenza e sadismo vengono apprezzati, per cui essere data a fuoco può essere una prova d’amore moderna».

Fonte: huffingtonpost.it

Tags: