Medici senza frontiere: «24 casi di abusi in nostre strutture nel 2017»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Medici senza frontiere (Msf) ha annunciato che nel 2017 sono stati registrati al suo interno 24 casi di molestie e abusi sessuali. In due casi i responsabili facevano parte dello staff Msf e 19 operatori coinvolti sono stati licenziati. La ong riferisce di aver ricevuto nell’ultimo anno 146 denunce o segnalazioni, molte delle quali riguardanti abusi di potere, discriminazioni, molestie e altri comportamenti inappropriati. Di queste, «40 sono state identificate come abuso e/o molestia a seguito di un’indagine interna» e appunto «di questi 40, 24 erano casi di molestie o abusi sessuali».

«Ci aspettiamo che tutto lo staff si attenga ai nostri principi guida come stabilito nella nostra carta, che prevede che il nostro ruolo sia di fornire assistenza alle popolazioni in difficoltà e di rispettare il nostro codice etico professionale», ha aggiunto Msf. «Non tolleriamo nessun abuso fisico o psicologico contro individui, molestie sessuali, relazioni sessuali con minorenni, né nessun altro tipo di comportamento che non rispetti la dignità umana».

Fonte: Huffington Post
(Ph. Cesare Abbate)

Tags:

Leggi anche questo