«Centri estetici, inchiesta “Iene”: è bene distinguere»

«Non facciamo di tutta un’erba un fascio. Serve chiarezza prima che, oltre alla concorrenza sleale, il danno di immagine penalizzi ulteriormente la nostra professione». È quanto sostiene in un comunicato Valeria Ferron, presidente regionale veneto degli estetisti di Confartigianato dopo il servizio de “Le Iene” andato in onda il 18 febbraio che testimoniava la sporcizia di diversi centri low cost cinesi a Milano. «Quanto scoperto dal servizio andato in onda su Italia 1 fa rabbrividire -dice Ferron- tra i campioni prelevati nei centri e fatti analizzare è stata ritrovata un’altissima percentuale di batteri, tra cui lo stafilococco e l’escherichia coli, virus, come il papilloma virus, e funghi come la candida. Una situazione che la Confartigianato denuncia da tempo, anche con campagne shock, per portare alla luce in modo evidente la differenza tra abusivismo e centri cinesi, che non rispettano le regole, e un centro d’estetica a norma in materia d’igiene».


«Risparmiare qualche euro -prosegue la Presidente- può sembrare una proposta allettante, ma non se va a discapito della pulizia. Trattamenti estetici, manicure e pedicure low cost sono un’arma a doppio taglio. In Veneto il DGR 440/2010 definisce lo schema tipo di regolamento comunale per la disciplina delle attività di acconciatore, barbiere, estetista e tatuaggio e piercing. Il capitolo Terzo definisce le norme igienico sanitarie dei locali, delle attrezzature e delle dotazioni tecniche (art.15, 16, 17), ovvero le norme igieniche per l’esercizio delle attività (art.18). Il rispetto di tali norme è d’obbligo per gli esercizi di acconciatura/estetica e per le attività di tatuatori e piercer. 1 centro estetico ogni 7 è riconducibile a imprenditoria cinese. Ma non solo, almeno 3 mila sono gli operatori “in nero”. Voglio rimarcare la differenza – conclude Ferron – consigliando caldamente i clienti a rivolgersi con fiducia a strutture ufficiali dove riceveranno un servizio all’altezza nel massimo rispetto dell’igiene».

(ph: Iene.mediaset.it)

Tags:

Leggi anche questo