«Limite a videoproiezioni su Basilica? Belle Arti ci ripensino»

Ascom va all’attacco della Sovrintendenza alle Belle Arti Come sull’operazione di videomapping finanziata dal Comune. Come scrive Nicola Negrin sul Giornale di Vicenza a pagina 17, il progetto prevede la proiezione entro aprile di immagini e video sulla Basilica Palladiana e sul Monte di Pietà nella centralissima Piazza dei Signori. Tuttavia la Sovrintendenza ha imposto un limite alle proiezioni di 60 giorni respingendo la richiesta di Confcommercio di tenere in piedi il progetto per due anni.

Confcommercio bolla le motivazioni «incomprensibili» e la limitazione «penalizzante» per il turismo a Vicenza. Una scelta, insomma, che «tarpa le ali alla valorizzazione del patrimonio artistico della città». Ascom sottolinea che le proiezioni non sono impattanti per i monumenti e che il videomapping è stato già utilizzato con successo nelle grandi città come Londra, Parigi, Berlino e Torino. Ascom quindi invita a «rompere gli indugi aprendosi alla modernità e di dare alla città la possibilità di cogliere appieno quello che può rivelarsi uno strumento utile per coinvolgere i visitatori, allungando la loro permanenza in città».

(ph: YouTube- DrawLight net)

Tags: ,

Leggi anche questo