Anonymous, hackerati Lega e Salvini: online 70 mila email

Attacco hacker contro i siti di Lega e Salvini Premier. “Anonymous Italia” ha rivendicato l’operazione con un post sul blog ufficiale: «Salvini, vuoi diventare il premier della Nazione ma a causa della tua incompetenza, nemmeno gli iscritti al tuo blog possono stare tranquilli». A corredo una foto dell’eurodeputato segretario della Lega con orecchie e naso da maiale, con sotto una croce celtica e una bandiera di Casapound tra le fiamme. «La vostra politica – si legge ancora – è fallimentare sotto ogni punto di vista, avete rubato puntando su menzogne e dimostrandovi peggiori di quelli che dovevate sostituire e per questo motivo abbiamo deciso di rendere pubbliche più di 70 mila email dei tuoi iscritti e non solo, anche email personali».

Tutto ciò, «perché voi capiate che la sicurezza alla quale dovete fare attenzione non è solo sulle strade, ma anche in rete, e la guerra ora si combatte su fronti molto più subdoli. Noi siamo vigili, noi non dimentichiamo la storia, e vi staremo col fiato sul collo ogni qualvolta voi continuerete con la vostra malafede. Avete voluto usare la rete, senza nemmeno comprendere cosa fosse, ma tutti i nodi prima o poi vengono al pettine e noi siamo qui ad aspettarvi». Un secondo post pubblicato nella notte informa che i link ai leak leghisti, i canali social e lo stesso blog di Anonymous «hanno subito da parte delle autorità pubbliche una censura mirata portando alla cancellazione, da parte dei services provider», dei contenuti rilasciati.

Tags: